ElzeviroPop

LIBRI / Rapsodia francese: e se fossimo diventati famosi?

Fosse stata scritta da un italiano, uno spagnolo o un sudamericano questa “Rapsodia francese” sarebbe un capolavoro. L’elaborazione più ironica e visionaria di un’idea di Antoine Laurain che di per sé è geniale. C’è un gruppo musicale, negli anni Ottanta, fatto di ragazzini di varia estrazione con un unico sogno, quello di tutti: sfondare, fare […]

LIBRI / ‘Un gentiluomo a Mosca’, e un hotel che sa di mondo intero

Che stile quel Rostov! Trattasi del Conte Aleksandr Il’ič Rostov, decorato con l’Ordine di Sant’Andrea, membro del Jockey Club, Maestro di caccia: uno splendido trentenne dagli studi umanistici, i baffi lunghi e aguzzi, la lingua lunga, l’intelligenza arguta e poi ironia da vendere, modi impeccabili e un savoir-faire da cosmopolita giramondo… Così era perlomeno fino ai […]

in Musica, TV

IDEE / La scimmia di Gabbani e quella di Al Bano

Ci sono tante cose da appuntare dopo questo Sanremo 2017. Su tutte un inchino. Francesco Gabbani, appena dopo aver capito di aver vinto con Occidentali’s Karma, si inginocchia davanti a Fiorella Mannoia – seconda classificata – e le chiede scusa. Più volte, letteralmente, platealmente: scusa. Impossibile, in quel momento, non ricordare quando tutto questo è […]

MUSICA / A casa Brunori tutto bene

L’impegno nelle canzoni italiane, sostiene Claudio Lolli, maestro indiscusso del genere, è una questione di decadi. Gli esempi sono calzanti: negli anni Sessanta Lucio Battisti cantava l’amore. Nei ’70 frotte di cantautori aprirono le porte alla politica. Gli anni Ottanta furono di sfogo, con le fragole di Luca Carboni, la Coca Cola di Vasco, la mamma […]

IDEE / Il nostro grazie (sotto forma di pensione) a Riccardo Orioles

Ci sono leggi nel nostro ordinamento che, forse più di altre, sono il simbolo di come la società italiana sia più avanzata di quanto non siamo disposti a credere. C’è la Legge Bacchelli, ad esempio. Che da trent’anni, e spesso sottotraccia, fa quello che una comunità matura dovrebbe sempre fare. Prendersi cura dei più deboli, ovvio. Ma soprattutto […]

LIBRI / Il Crocevia di Vargas Llosa, tra erotismo e alta letteratura

In Italia si chiama Crocevia (2016, Einaudi editore) l’ultimo romanzo del premio Nobel Mario Vargas Llosa, e in effetti proprio di un crocevia si tratta. Meglio: di un ‘turbinio’, come il nome del capitolo più importante, sul finale, le cui pagine piene di dialoghi diversi ma perfettamente mescolati si candidano a pieno titolo tra i nuovi […]

MUSICA / Dr.gam gioca con i clichè, ma tranquilli: vince lui

Errata l’idea che un esordiente arrivi vergine al suo primo album, subito pronto a dare fiato al talento innato. Dr.gam – Andrea Gamurrini all’anagrafe di Fano – chitarrista e performer di lungo corso, al suo arrivo nel mondo delle produzioni musicali, in auto ha talmente tanta roba che, più che un esordio, pare un trasloco. L’atto finale di […]

TEATRO / Allarmi! Così nasce il male

 “Allarmi!“, lo spettacolo di ErosAntEros, prodotto da Ert e in scena all’Arena del Sole di Bologna fino a domenica 16 ottobre 2016 (e poi a Piacenza e Ravenna), è tante cose, ma prima di tutto è paura. Quella fisica, irrazionale, concreta, che qualcuno ci faccia improvvisamente del male, o che limiti a zero la nostra libertà. […]

MUSICA / E se Chiara Dello Iacovo salvasse il pop?

Argomento già troppe volte affrontato quello dei talent, che ci propinano ogni anno cantanti con troppa ugola e zero identità, rappresentati da un nome di battesimo e soltanto da quello. Pronti a finire di diritto nella musica che conta, salvo poi spesso non essere in grado di scrivere da soli una frase, suonare uno strumento, affrontare un live. […]

LIBRI / Lasciate in pace i lettori della Ferrante (e lei stia al gioco)

Complicata, ma non inedita, la vicenda di Elena Ferrante. Presente sul mercato dal 1992 con “L’amore molesto”, il mercato l’ha pressoché ignorata, perlomeno fino al 2011, quando è uscito “L’amica geniale“, il primo di una lunga e fortunata serie. A quel punto sono successe due cose: i media italiani hanno continuato più o meno a ignorarla; il pubblico, […]

MUSICA / La riserva indiana del Premio Tenco

Dopo una gara senza esclusione di colpi, alla fine a Sanremo ha trionfato Niccolò Fabi. Sua la targa per il miglior album dell’anno, “Una somma di piccole cose”, seguito da “Folfiri o Folfox” degli Afterhours, da “Canzoni nascoste” di Gerardo Balestrieri e “Canzoni della Cupa” di Vinicio Capossela. La miglior canzone dell’anno, invece, per la giuria è “Bomba […]