ElzeviroPop

LIBRI / Lasciate in pace i lettori della Ferrante (e lei stia al gioco)

Complicata, ma non inedita, la vicenda di Elena Ferrante. Presente sul mercato dal 1992 con “L’amore molesto”, il mercato l’ha pressoché ignorata, perlomeno fino al 2011, quando è uscito “L’amica geniale“, il primo di una lunga e fortunata serie. A quel punto sono successe due cose: i media italiani hanno continuato più o meno a ignorarla; il pubblico, […]

MUSICA / La riserva indiana del Premio Tenco

Dopo una gara senza esclusione di colpi, alla fine a Sanremo ha trionfato Niccolò Fabi. Sua la targa per il miglior album dell’anno, “Una somma di piccole cose”, seguito da “Folfiri o Folfox” degli Afterhours, da “Canzoni nascoste” di Gerardo Balestrieri e “Canzoni della Cupa” di Vinicio Capossela. La miglior canzone dell’anno, invece, per la giuria è “Bomba […]

IDEE / Quell’ansia per lo zar e l’opportunità delle Olimpiadi in tv

Dice: tutti bravi voi, a ricordarvene ogni quattro anni. Tutti sportivi fino al midollo, appassionati di lotta libera e tuffo sincronizzato solo per due settimane. Il riferimento – e quante volte lo abbiamo sentito in questi giorni – è ai ‘turisti’ degli sport olimpici. Quelli che al mattino hanno chiesto al vicino di ombrellone le regole della pallavolo […]

MUSICA / La via di fuga dei Red Hot Chili Peppers

I Red Hot come i Beatles? L’ipotesi non è peregrina, se la si prende per il giusto verso. Cominciando col circoscriverne i confini: i Red Hot sono come i Beatles, inarrivabili per Costituzione, in un caso specifico: quando dimostrano di saper rispondere a una necessità di sperimentare, di divertirsi, pur non tradendo mai la propria marca […]

LIBRI / Francesco Recami e la morte di una saga

Cominciare una saga dalla fine ha i suoi bei vantaggi. Uno su tutti: cominci consapevole della morte del personaggio e, se non ti è piaciuto, puoi chiuderla lì. Se invece ti ci affezioni troppo puoi sempre proseguire a ritroso, o cominciare dall’inizio. Gli svantaggi al contempo ci sono pure: ad esempio tutta una serie di non detti […]

MUSICA / Aram, una chitarra che può essere qualunque cosa

Questa non è una recensione. Non lo è, anche se c’è un disco di mezzo: ‘Aram’, Renato Caruso, 2016, Gne Records. Un album strumentale di chitarra classica, strumento senza effetti o elettricità che, pure, nelle mani giuste, col solo apporto di unghie, polpastrelli e palmi, può diventare mille altre cose. Un violino, ad esempio. O una fender, un basso […]

LIBRI / Dall’altro capo del filo c’è Camilleri

Dall’altro capo del filo c’è sempre Andrea Camilleri. Anche se non ci vede più: novello Omero, detta i suoi libri alla storica editor Valentina Alferj. Ci vuole stile anche in questo: nel ringraziarla (e tributarle un contributo autorale e non solo manovale) il Maestro non dice ‘sono diventato cieco’, ma ‘a causa della mia sopraggiunta cecità’. E […]

LIBRI / Mi chiamo Lucy Barton, sono un romanzo perfetto

Qual è il romanzo perfetto? La domanda, posta in termini assoluti, non avrebbe senso. Il romanzo perfetto, in cruda sostanza, è quello che riesce a piacere a più persone possibile. Per dirla in semiotica: che sappia prevedere un numero assoluto di lettori modello, così da appagare chi è in cerca di una storia, magari d’amore, […]

MUSICA /Quanto son lunghi 8000 chilometri, Mau Mau

Ottomila chilometri non sono pochi. Tanto è lo spazio, spiegano i Mau Mau nel loro disco del ritorno (8000 km, Godzillamarket/Universal), che separa il Nord del mondo dal Sud, i barconi dalle basiliche, le lingue dai dialetti e i tatuaggi sul petto. Meglio ancora: ottomila chilometri separano il Kenia, dove negli anni ’50 l’esercito di […]

LIBRI / Capire il mondo di Brizzi al matrimonio di suo fratello

Dicono sia il suo libro più bello, ‘Il matrimonio di mio fratello‘ di Enrico Brizzi (2016, Mondadori), e forse non hanno tutti i torti. Più bello di ‘Jack Frusciante è uscito dal gruppo’, il bestseller mondiale e caso letterario del 1994, quando Brizzi aveva a malapena diciott’anni fatti? Certo che sì, ma serve fare una premessa. Quell’autore lì, letterariamente […]

MUSICA / Il mare a piazzale Loreto e la lezione dei Selton

Le esterofilie a domicilio sono sempre un brutto rischio. Prendi Toto Cutugno in Russia. Una specie di semidio (‘The italian legend‘, lo descrisse il The Baltic Times alla vigilia del grande concerto di Riga). O Al Bano, i cui biglietti nei teatri russi ancora oggi arrivano a costare più di mille euro. Furono loro, i […]

in Musica

MUSICA / Bentornato Silvestri, il re degli Acrobati

Diceva che ci avrebbe regalato il suo disco più bello, Daniele Silvestri, e se non c’è riuscito è solo per rispetto alla sua più che ventennale produzione. Ha peccato di autostima, chiaro. Avrebbe potuto dirci, più concretamente e in linea con la sua storia, che questa volta era davvero molto ispirato, forse più di qualche più […]