We The People

Così “Chef Bruno” insegna la cucina italiana ai detenuti nel carcere di Al Capone e dei Blues Brothers

in Esteri

C'è uno chef milanese che vive da 18 anni a Chicago e cucina vera cucina italiana. Niente fusion, lui la chiama confusion.  C'è una prigione - la Cook County Jail - resa famoso dai Blues Brothers e ancora prima da Al Capone che vi soggiornò dopo essere stato incastrato dal "poliziotto" del tesoro Elliot Ness (vedi alla voce Gli Intoccabili di Brian De Palma). E c'è un gruppo di detenuti in attesa di giudizio che prima con curiosità, poi con stupore e ora con un entusiasmo incontenibile si sono buttati nel primo corso di Italian Cooking che lo chef milanese, Bruno Abate alias "Chef Bruno", ha proposto allo Sceriffo della contea. Che ha approvato con l'entusiasmo del buongustaio e l'audacia dello sperimentatore.

Ora questi ragazzi sanno come si cucina un vero spaghetto al pomodoro, che cos'è una pappardella e che profumo ha il basilico (un americano su 10 non lo conosce, ma come possono sopravvivere?).   E hanno un'occasione in più per rifarsi una vita una volta fuori.  Guarda il VIDEOREPORTAGE DA CHICAGO

 

comments powered by Disqus