La cronaca a colori

Fashion caos

Ci sono notti magiche e ce ne sono altre bestiali. Poco magica, e - dai - quasi bestiale, la notte di chi tra sabato e domenica si è trovato a dover andare in giro per la città dopo una partita finita un po’ male. Oddio, dire in giro vuol dire usare un eufemismo. Perché per mezza Milano in migliaia sono rimasti imbottigliati ad aspettare non si sa cosa, non si sa chi, non si sa perché. Fermi, inchiodati in perenne attesa, nonostante i 104 vigili messi in campo.
Certo, la città un’attenuante ce l’ha. Il milione di persone che per la Settimana della moda ha deciso di scommettere su Milano. I 230mila scesi in strada per la Vogue fashion night erano solo un antipasto. Così, se al rito della Moda aggiungi in notturna una delle partite più belle dell’anno, ecco che il caos è servito. Un brivido per noi che già sogniamo una finale di Champions tutta meneghina. Ci rivedremo nel maggio 2016. Magari più preparati, sperando che - nel frattempo - la coda si sia dissolta.

piero.fachin@ilgiorno.net

comments powered by Disqus