Il pianeta azzurro

Contro lo smog meno demagogia e più interventi mirati

Sullo smog parliamoci chiaro. Prima che le piogge si portino via il tema. E tutto resti esattamente come prima, come lo scorso anno e l’hanno prima ancora. Invece di misure palliativo buone solo per fare ammuina, facciamo qualcosa di concreto ed efficiente contro le pm10 e pm 2.5. Ad esempio vietiamo le caldaie e stufe […]

in Esteri

Gli eco-ottimisti e la realtà post Parigi

La voglia irrefrenabile di vedere un mondo che scelga di diventare più green tira brutti scherzi a una categoria di eco-ottimisti che vede il bicchiere di Parigi mezzo pieno (o anche più) e così senza accorgersene  _ da prospettiva ovviamente opposta _ finisce paradossalmente per remare nella stessa direzione dei negazionisti perchè prende per buone […]

in Esteri

Parigi, le promesse non ci salveranno

Per chiarire fuori di ogni dubbio il mio giudizio complessivamente NEGATIVO sull’esito di Cop21 ecco il mio commento _ direi chiaro nel prendere nettamente posizione _ e il pezzo di cronaca, che ovviamente è un pezzo di cronaca ma fa capire perfettamente come stanno le cose. In estrema sintesi, è stato approvato un accordo del […]

in Esteri

Clima, l’accordo c’è, ma non basterà

Dall’inviato Alessandro Farruggia L’accordo climatico di Parigi c’è. La plenaria l’ha adottato alle 19.26. E’ un accordo storico perchè per la prima volta raccoglie nella stessa intesa contro il riscaldamento climatico tutti i paesi del pineta, ma che è anche quanto di meno preciso, circostanziato, definito, e soprattutto scientificamente plausibile _ perché manca degli strumenti […]

in Esteri

Clima, accordo sabato. Globale ma inadeguato

  L’accordo di Parigi è a un passo. Un accordo finalmente globale, un accordo storico. Ma anche un accordo che si annuncia inadeguato, e che non risolverà il problema. Ma questa è la realtà, gli stati predicano bene ma non sono disposti a sacrifici che reputano eccessivi.  E così si fa di supposta necessità, virtù. […]

Gli ultimi cinque anni i più caldi mai misurati. La conferenza sul clima è avvisata

  Con ogni probabilità il 2015 sarà l’anno più caldo dal 1880, superando il 2014, e farà varcare la soglia simbolica di 1 grado Celsius di riscaldamento rispetto all’epoca preindustriale. E il quinquennio 2011-2015 sia avvia ad essere con virtuale certezza il quinquennio più caldo mai misurato. A dirlo è il WMO, l’Organizzazione Meteorologica Mondiale. I dati […]

in Esteri

à la guerre comme à la guerre

Una reazione a caldo è sempre cattiva consigliera. Per questo ho atteso alcune ore. E oggi, all’alba del giorno dopo, posso essere più lucido. E mi scopro ancora più duro contro quello che è un atto di guerra contro i valori della nostra civiltà. Il presidente Hollande ha promesso che la risposta della Francia sarà […]

in Esteri

Turchia, vedi alla voce Dokumacilar

Una cosa è certa, il massacro di Ankara risponde a quella che si sarebbe chiamata strategia della tensione. Una strategia che punta a provocare la comunità curda e spingere il Pkk a riprendere le operazioni terroristiche contro lo stato turco in modo a suscitare nella popolazione turca una reazione contraria ai curdi, e quindi a […]

in Esteri

Rapiti, almeno risparmiateci le bugie

      commento pubblicato sul Quotidiano Nazionale del 6/10/2015 ———————————————————————– La prossima volta, un decoroso “no comment” sarebbe più opportuno. Non diciamo di ammettere che abbiamo pagato – come abbiamo sempre pagato in soldi, aiuti, e anche attraverso la liberazione di detenuti afgani, vedi il caso del collega Daniele Mastrogiacomo – che pure sarebbe coraggioso […]

in Esteri

Kunduz, i talebani ringraziano

Il bombardamento dell’ospedale di Medici Senza Frontiere a Kunduz  _ 19 morti, tra i quali 7 pazienti e 12 membri dello staff e 37 feriti _ avvenuto a partire dalle 2.10 di sabato 3 ottobre  e fino alle 3.15 è un evento di estrema gravità. La struttura, che dall’inizio dei combattimenti (fine settembre) ha trattato […]

in Esteri

La amara lezione di Kunduz

La caduta della città settentrionale afghana di Kunduz _ primo capoluogo di provincia afghano ad essere tornato nelle mani dei talebani dal 2001 _ è un campanello d’allarme per il traballante governo Ghani/Abdullah e ma anche per noi, andati in Afghanistan per riportarlo alla civiltà, si disse, dopo gli anni bui e orribili del medioevo […]

in Esteri

In Siria la Russia fa sul serio. Solo a settembre, già tre navi cariche di armi

IN SIRIA la Russia fa sul serio. Dopo la Nikolai Filenchov, nave da sbarco di classe Alligator – transitata dal Bosforo il 20 agosto e rientrata il 31 agosto dopo aver scaricato in Siria un carico, il numero è ignoto, di nuovissimi blindati 8×8 BTR82A (quattro erano visibili all’esterno del cargo) e di camion Kamaz […]

in Esteri

L’Onu: togliere ossigeno alla guerra in Siria dipende da quattro paesi

Volendo, si può fare qualcosa per far fermare la guerra in Siria. E non necessariamente l’intervento militare, anche ove sia possibile, è la scelta migliore. Spesso per disinnescare conflitti si può ottenere di più se si interviene sugli “sponsor” delle guerre, civili e non. I altre parole su chi fornisce copertura politica, armi e finanziamenti a […]