Diamanti e bigodini

Il passeggero scatenato

LE PAGELLE DEL WEB

DAVID EUN 9 - Il suo nome non dirà nulla ai più, ma è lui l’autore dello scoop via Twitter del Boeing 777 dell’Asiana Airlines schiantatosi all’aeroporto di San Francisco sabato scorso. Dopo l’incidente, il passeggero David Eun (alias @Eunner) non si è perso d’animo e ha fotografato con il suo cellulare l’aereo in fiamme sulla pista e le persone che lo abbandonavano usando gli scivoli d’emergenza. Quindi ha messo scatto e informazioni sul social network. Risultato? L’impavido David ha visto balzare a quota 12mila i suoi «seguaci». Tra loro, ovviamente, anche centinaia di giornalisti di tutto il mondo.

LUCA PARMITANO 8 - L’astronauta pubblica su Twitter le immagini della sua amata Sicilia vista dalla Stazione Spaziale Internazionale: splendide cartoline corredate da malinconici messaggi in pieno stile Amarcord. Tanto romanticismo, mentre si prepara a un evento storico per il nostro Paese: la prima passeggiata di un italiano nello spazio.

FERRARI 7 - La Ferrari dichiara guerra alle mail «selvagge»: basta perdere tempo per cancellare messaggi con indirizzari chilometrici che intasano la casella postale e, soprattutto, non interessano minimamente a gran parte dei destinatari. A Maranello ogni dipendente non potrà inviare mail interne a più di tre persone. A chi ha protestato facendo notare che la nuova regola fosse d’intralcio alle comuniazioni di lavoro, i vertici della casa automobilistica hanno seccamente risposto: «Parlatevi di più».

SOCIAL GOSSIP 4 - Pato e Barbara Berlusconi si lasciano e lui ne dà prontamente notizia su Twitter. Justin Bieber pubblica su Instagram la foto della riconciliazione con Selena Gomez e fa infuriare gli amici di lei. Rihanna posta autoscatti sexy sul suo profilo social. Insomma, il gossip «fai-da-te» dei vip impazza sulla Rete. Ma non bastavano le riviste rosa? Che così ci tocca restare connessi perennemente... anche sotto l’ombrellone.

(pubblicate su Il Resto del Carlino - La Nazione - Il Giorno dell'8 luglio 2013)

comments powered by Disqus