Diritto di Cronaca

Soppressioni e treni corti Il nuovo anno parte male

Continuano i disagi sulla direttrice 28, per le varie soppressioni che hanno interessato la linea da inizio anno, in aggiunta al fatto che vengono realizzati treni con singole littorine o doppia littorina, quando prima c’era una littorina in più in entrambi i casi. Soppressioni per un totale di 15 treni cancellati in soli undici giorni. Il 2017 non sta iniziando bene, ma i segnali negativi giungevano dalla fine del 2016. Armando Accardo, referente di linea per la direttrice 28 Vercelli-Mortara-Pavia

Viaggi su treni a esigua composizione, su carrozze di età ragguardevole, con la compagnia sinistra del freddo crudele di questi giorni. Treni che spesso vengono soppressi. Prosegue infatti la mail del nostro pendolare: «Inoltre da vari giorni si segnala la presenza di treni a composizione ridotta a singola littorina sui viaggi di ritorno, tra cui il 4880, che per diversi giorni è stato realizzato con singola littorina. Per esempio (ma non è l’unico caso) nella giornata del 10 gennaio i treni 4878, 4880 e 4882 sono stati realizzati con la singola littorina. L’11 gennaio il 4863 è stato realizzato con solo due littorine, pur essendo uno dei treni critici per affollamento, già da tempo. Con i mezzi in officina e il mancato arrivo di mezzi sostitutivi, il problema trasforma in un calvario il viaggiare su questa linea, sia per le ripetute soppressioni dei treni sia per i treni a composizione ridotta. Appare davvero incredibile come sia stato possibile mettere in piedi un piano di smantellamento dei mezzi più vecchi senza prima essersi approvvigionati di materiale in grado di circolare. Il prezzo da pagare è come sempre il disagio di chi viaggia quotidianamente».

Come per un brutto incantesimo l’arrivo del gelo e l’aggressione del gelo sembrano esaltare problemi che in realtà non sono mai stati risolti. Questo su una delle linee più tormentate, che interessa due territori regionali. Qualcosa di più allegro, di decisamente più piacevole. Alcuni lettori ci hanno chiesto qualche notizia sulla iniziativa di Trenord «Scopri il bianco di Lombardia», di cui abbiamo parlato qualche tempo fa. L’iniziativa andrà avanti fino al 17 aprile. Trenord propone biglietti speciali acquistabili per il viaggio in treno da tutta la Lombardia fino ad Aprica e Valmalenco, con una o due giornate di divertimento sugli sci. I prezzi proposti sono davvero convenienti: 43 euro per un giorno, 68 euro per due giorni, compresi sconti sul noleggio di sci e attrezzature, trasferimenti in navetta, strutture ricettive e punti di ristoro. I biglietti speciali possono essere acquistati solo online su e-Store e tramite l’App Trenord. Come si vede, modalità e prezzi assolutamente abbordabili. Buona neve a tutti. gabrielemoroni51@gmail.com

comments powered by Disqus