Il cinema sotto la pelle

Box office: Zalone, tutto secondo le previsioni. Bene lo sci-fi Ender’s game

in Cinema

IL BOX OFFICE: ZALONE DOMINA

E’ un record assoluto il nuovo film di Checco Zalone ‘Sole a catinelle’ che nelle sale da quattro giorni ha realizzato oltre 18 milioni 600mila euro. Secondo i dati Cinetel riportati dal sito ScreenWeek.it, il film diretto da Gennaro Nunziante ha toccato in quattro giorni un nuovo record d’incasso per il cinema italiano, superando il primato che lo stesso Zalone aveva segnato nel 2011 con ‘Che bella giornata’ totalizzando circa 16 milioni 300mila euro nei primi quattro giorni di uscita.  Restano indietro nella classifica del botteghino tutte le altre pellicole del fine settimana: al secondo posto si consolida ‘Cattivissimo me 2’, che alla sua quarta settimana nelle sale, mantiene il podio arrivando a un totale di circa 14 milioni 600mila euro.

Si aggiudica il terzo posto ‘Captain Phillips’ con Tom Hanks che da giovedì 31 ottobre totalizza poco più di 770mila euro. Dopo due settimane nelle sale scende, invece, al quarto posto ‘Cani sciolti’ con Denzel Washington e Mark Wahlberg, con 1,8 milioni di euro. Uscito mercoledì 30 il nuovo film con Harrison Ford ‘Ender’s Game’ si aggiudica il quinto posto nella classifica degli incassi sfiorando 590mila euro. Con oltre 2,6 milioni di persone nelle sale, il nuovo film di Zalone diventa il film più visto dell’anno, superando Alessandro Siani con ‘Il principe abusivo’ e 2,38 milioni di spettatori e la pellicola americana ‘Iron man 3’ con 2,3 milioni di persone.

Superato se stesso in quattro giorni, il nuovo film di Checco Zalone potrebbe battere il record d’incassi di ‘Che bella giornata’ di quasi 44 milioni di euro. Dopo tre settimane la pellicola del 2011, sempre diretta da Gennaro Nunziante, aveva sorpassato il film di Roberto Benigni ‘La vita è bella’ del 1997, conquistando il titolo di film italiano di maggior incasso e fermandosi al secondo posto degli incassi totali delle sale italiane, compresi quindi i film stranieri, dietro ad ‘Avatar’.

comments powered by Disqus