Wagon-Lit

Wagon-Lit

Racconti da viaggio e altre storie

di Gianluigi Schiavon

Ciak, il cinema sale sul ring

A bordo ring stanno Jake La Motta, Hurricane-Carter, Rocky Graziano, Rocky Balboa, perfino Cinderella Man e, sopra le teste di tutti, i due metri e 132 chili di Primo Carnera, quand’era in forma. Guardano con curiosità, e competenza allenata a sangue e cazzotti, chi sale a combattere all’interno delle dodici corde: Robert De Niro, Denzel […]

Provaci ancora, Magda (La mia badante robot)

16 marzo 2059 Oggi è un giorno speciale: compio 100 anni. Non c’è da stupirsi, ormai è normale, la medicina ha fatto passi da gigante. Probabilmente dovrei festeggiare. Ma non so con chi: vivo da solo. Ah, no, non mi abituerò mai: in effetti, qualcuno in casa c’è. Ora la chiamo: “Magda!”. Arriva silenziosa e […]

L’amore non conta (Il palmento di Sciacca)

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 16 e 1, 18… A dire 17, Vituzzu proprio non ce la faceva. Sfurtuna quel numero portava. E di fargli cambiare idea verso non c’era. Vituzzu contava, in quel secolo lontano. 1, 2, 3, 4. Stretto nella tunica, sotto […]

Il tricheco sogna a Valencia

“Il tricheco sta sognando”. Disse la piccola Anunciacion. E parve sollevata. Come al solito, si preoccupava più del resto del mondo che di se stessa, e d’altra parte nel resto del mondo i trichechi occupavano molto spazio. Lo stava scoprendo ora all’Oceanografico di Valencia: arrampicata su una balaustra troppo alta per i suoi 5 anni, […]

Enea è passato da Sciacca

Enea deve essere passato di qui. Per forza, se voleva andare a Erice, a seppellire suo padre e fondare i Ludi, cui tanto teneva. Enea dev’essere passato da Sciacca, mentre era in fuga da Troia e dalla sua insensata guerra. Non c’è alcun dubbio. Rifletteva così il professor Diomede Pizzolungo, emerito studioso di miti e […]

Lo squalo sulle spalle

Samir aveva uno squalo sulle spalle. Non gli faceva paura. Era immobile. Di gomma. Non come quell’altro. Samir affondava passi lenti nella sabbia, lungo la spiaggia di Mazara del Vallo. Non era come affondare veramente. Ogni tanto si fermava, per girarsi e guardare il mare: laggiù, oltre il Canale di Sicilia, 200 chilometri più a […]

Il baciamano di Monsieur Boyer (Amori a Rennes)

Monsieur Boyer faceva il baciamano. Non a una. Non a due. Nemmeno a tre. Ma a tutte le ragazze di Place Sainte-Anne. Di meno non sarebbe bastato. Le aspettava nel cuore di Rennes e quando dall’altra parte della piazza una spuntava, lui elegantemente si avvicinava, signorilmente s’inchinava e: “Mademoiselle, permette?”. Domandava. Poi, con gesto più […]

L’amore è una matrioska

Piotr Ilich guardava Nadežda e le diceva cose senza senso. Tipo: “Sei la mia matrioska”. Lei lo fissava paziente e chiedeva: “Spiegati meglio”. Lui rispondeva: “Nascondi qualcosa dentro”. Lei sospirava e non diceva più niente. Succedeva ogni venerdì, al tramonto, su una panchina in riva alla Moscova. Lì Piotr Ilich e Nadežda si promettevano amore […]

Il bastardo di Goodge Street

Quel bastardo di William Compton rapinava la gente giù a Goodge Street. Giù nei cunicoli della stazione dell’Underground, per capirsi. Non tutta la gente, per intenderci. Solo quella che reputava più bastarda di lui. In centro a Londra, stava lì a suonare la chitarra appoggiato alle mattonelle bianche e schifose del tunnel e quando passava […]

Il delitto sul Pont-Neuf

Va bene, signor commissario, le dirò tutta la verità. Risponderò alle sue domande, anche se le confesso un certo imbarazzo. Dove ero la notte del 24 luglio alle 3 in punto? Sul Pont-Neuf, non posso negarlo. Che ci facevo? Aspettavo un amico, mi si può credere oppure no. Un’ora insolita per un appuntamento a Parigi? […]

Dimmi la verità, cartomante di Nizza

John Lewis Hardy chiese a Mireille, cartomante di Nizza: “Avrò mai un amore?”. “Oui”, rispose lei. Ma non aggiunse altro. Lungo la Promenade des Anglais il londinese Hardy si sentiva fuori luogo. Troppi ricordi alle spalle, solo incertezze all’orizzonte. In altri tempi, “oui” sarebbe bastato. Oggi non più. Perciò, chino sul tavolino di Mireille e […]

L’abominevole troll di Oslo

Il troll mi guarda storto. Se potesse mi ucciderebbe, questo è sicuro. L’abominevole creatura norvegese ha una faccia che non mi piace. Neanche il resto, per la verità. Il fatto che sia alto un metro e 20 non mi rassicura: i troll – si sa – sono noti per la loro malvagità. Sì, ha una […]

Sangue a Ballarò (Taci, se ci tieni alla pelle)

Il fatto che si trattasse di sangue nessun testimone lo mise mai in dubbio. Le macchie rosse, abbandonate a se stesse, in ordinata sequenza sul selciato, inseguivano le orme del gigante che aveva appena varcato l’Arco di Cutò. Dove quel colosso fosse diretto, nemmeno il testimone più reticente avrebbe potuto negarlo: il mercato di Ballarò, […]