Domenicali si è dimesso, arriva Mattiacci

Formula1

14 aprile 2014
Stefano Domenicali si è dimesso.

Lascia l'azienda nella quale entrò da ragazzo nel 1991 e all'interno della quale ha percorso, senza raccomandazioni, l'intera carriera.

La notizia verrà ufficializzata nel corso della giornata.

Il Dom mi ha chiesto di aspettare mezzogiorno per informarvi ma siamo amici e capirà.

Non è più tempo di ipocrisie (non sue, sia chiaro).

La mia opinione sulla vicenda è nota, nonchè certamente impopolare.

Reputo Stefano una bellissima persona e un ottimo manager.

Credo abbia contribuito in maniera non lieve ai trionfi dell'epoca d'oro.

Riconosco che dal 2008 in poi, anno in cui subentrò a Todt del quale era stato vice, poche sono state le soddisfazioni. Un mondiale costruttori, molti secondi posti, due titoli persi in volata.

Non era un bilancio devastante, ma il flop della F 14 T è stato valutato alla stregua di un fardello insopportabile.

Dirà il futuro chi ha ragione: per me questo è un errore.

Mi risulta che il successore sia il signor Mattiacci. Origini umbre, sulla quarantina. L'ho conosciuto quando dirigeva la divisione Asia-Pacifico della Ferrari. Attualmente era al comando della Divisione America.

E' un uomo molto stimato a Maranello e più ancora a Torino.

Non ha esperienza di corse. Se la farà. Merita mille auguri. Ne avrà bisogno.

Domenicali esce di scena, lascia anche l'azienda.

Chi non aspettava altro, può stappare lo spumante.

Per me, è una brutta giornata.

Per la Ferrari, lo scopriremo solo vivendo.
comments powered by Disqus
Formula1
La Haas cambia nome
02/09/2014

La Haas cambia nome