Il pianeta azzurro

Gli ultimi cinque anni i più caldi mai misurati. La conferenza sul clima è avvisata

  Con ogni probabilità il 2015 sarà l’anno più caldo dal 1880, superando il 2014, e farà varcare la soglia simbolica di 1 grado Celsius di riscaldamento rispetto all’epoca preindustriale. E il quinquennio 2011-2015 sia avvia ad essere con virtuale certezza il quinquennio più caldo mai misurato. A dirlo è il WMO, l’Organizzazione Meteorologica Mondiale. I dati […]

Tripoli torna al tavolo di trattativa. Grazie anche all’Italia

Il tentativo fatto ad Algeri il 31 luglio dal negoziatore delle Nazioni Unite per la Libia, Bernardino Leon, ha pagato. Il GNC, il parlamento di Tripoli, non riconosciuto dalla comunità internazionale, ha accettato di tornare al tavolo di trattativa dopo un mese di assenza per discutere degli allegati alla bozza, che è stata ed è […]

Consumo zero di suolo, una priorità

Oggi, in Italia, ogni secondo consumiamo tra 6 e 7 metri quadri di suolo. L’ultimo Rapporto Ispra è illuminante. Il nostro territorio, già geologicamente fragile, è cementificato oltre la capacità di sopportazione ed è ora esposto alla pressione del cambiamento climatico che è gia presente e visibile, basti pensare all’aumento degli eventi meteo estremi che hanno […]

Gentiloni: appello a Tripoli. L’ultimo

intervista di Alessandro Farruggia ROMA – “IL DESTINO della Libia dipende dai libici. Se non c’è un’intesa negoziale la prospettiva di stabilità non può essere imposta dall’esterno. Il nostro obiettivo è favorire in ogni modo un accordo, siamo pronti a dare una mano a tutti i livelli, dall’economia alla sicurezza, e siamo pronti anche a […]

La crisi ucraina affonda la politica Ue sul clima

Tra gli effetti secondari della crisi ucraina uno dei più inattesi è l’aver messo uno stop all’adozione di una più ambiziosa politica climatica dell’Unione Europea. Il Consiglio Europeo di primavera doveva avere come piatto forte il nuovo pacchetto energia/clima che doveva stabilire i nuovi obiettivi comunitari per il 2030 e invece le conclusioni sono a […]

Maro’, ritiriamo la flotta

  Il pasticcio indigeribile della vicenda dei due maro‘ si e’ infilato in un cul de sac, con gli indiani “costretti” a chiedere che Latorre e Girone siano processati ai sensi del “sue act”, la legge antipirateria approvata nel 2002, perche questa era per loro l’unica possibilità di affermare la loro giurisdizione su di un […]

Fukushima, la Yakuza ancora libera di reclutare e sfruttare i lavoratori

Che la Yakuza avesse una lunga tradizione di lavorare per l’industria nucleare giapponese reclutando senza informarli sui rischi nè formarli in alcun modo  lavoratori non qualificati (i cosiddetti zingari nucleari) _ spesso e volentieri tra gli homeless, gli indebitati e tra le stesse proprie forze _ è un fatto ben noto. Lo ha fatto da anni. I suoi bacini […]

Shalabayeva, vedi alla voce Farnesina

L’indigesto pasticcio Shalabayeva trova una soluzione. L’illegale “rendition” della moglie del dissidente kazako, decisa dal Viminale all’insaputa della Farnesina per compiacere un paese nel quale i nostri interessi economici pesano, e molto, viene ricondotta alla decenza dall’opera dei nostri diplomatici che hanno operato su indicazione di una Bonino che sul caso è stata tanto furiosa in privato quanto prudente (ma fattiva) […]

Prodi in fila alle primarie per salvare il bipolarismo. E il Pd

Prodi c’è. Ed è  la vendetta del Porcellum (parafrasando l’Unità) a portarlo alle urne per le primarie dopo l’annunciato gran rifiuto. Ci voleva il rischio mortale di seppellire il bipolarismo sotto palate di voti proporzionali a spingere il Professore a votare alle primarie di quel partito, il suo partito, che l’ha illuso una notte candidandolo […]